giovedì 6 giugno 2013

Una petizione per difendere le api

In un precedente post ho parlato del rischio globale connesso alla progressiva moria di api dovuta principalmente all'utilizzo di pesticidi nelle mega-colture industriali.

Ora è il momento di attivarsi localmente, firmando e rilanciando la petizione che GreenPeace ha preparato per il Ministero dell'Agricoltura.

Sempre sul sito dedicato alla campagna Salviamo le api si trovano tutte le altre attività che è possibile intraprendere per prendere parte a questa battaglia globale in difesa dell'ambiente, della vita e di un'agricoltura autenticamente sostenibile.

Questo il testo della petizione che è possibile inviare al Ministro dell'Agricoltura Nunzia De Girolamo, seguendo il link:

Onorevole Ministro Nunzia De Girolamo,

come certamente saprà, alcuni pesticidi stanno danneggiando gravemente le api e gli altri insetti impollinatori a spese dell’ambiente, del nostro cibo e degli agricoltori.

Per questo Le chiedo di agire a livello nazionale ed europeo per:
  • vietare immediatamente l’uso di tutti i pesticidi dannosi per api e impollinatori (compresi i pesticidi killer delle api più pericolosi: clothianidin, imidacloprid, thiametoxam, fipronil, clorpirifos, cipermetrina e deltametrina);
  • adottare piani d’azione per le api al fine di 1) monitorare la salute delle api e degli altri impollinatori, 2) ridurre l’uso dei pesticidi 3) sviluppare pratiche agricole non dipendenti da prodotti chimici e incrementare la biodiversità in agricoltura;
  • destinare i fondi per la ricerca in agricoltura verso pratiche agricole ecologiche e non di stampo industriale.

Cordiali saluti.

archivio