sabato 5 gennaio 2013

Forma e sostanza: rispettare il risultato delle primarie di SEL

In Toscana, Ulivieri, vincitore delle primarie ottiene il posto in lista che si è conquistato con il consenso dopo un'iniziale "sbandata" della dirigenza nazionale che gli aveva anteposto troppi candidati "bloccati".

Credo che la stessa cosa debba accadere nel Lazio. Già la questione delle "quote nazionali" ha sollevato più di un legittimo malumore (che li abbiamo votati a fare le nostre candidate/i?). Adesso, vedere due pesi e due misure regione per regione sarebbe davvero il colmo. Qualcosa che un partito come SEL non dovrebbe permettersi...

Anche questa è nuova e buona politica.

archivio